Email Marketing con MailChimp 2


Il libro di cui parlerò oggi è “Email Marketing con Mailchimp”, di Alessandra Farabegoli. L’email marketing è una delle componenti principali del web marketing, poiché consente di inviare contenuti, informazioni, offerte, coupon sconto e molte altre cose direttamente nella casella email delle persone, quindi è necessario conoscere bene a chi ci rivolgiamo per aumentare il tasso di apertura delle email ed evitare quindi di finire nella cartella Spam. È possibile fare email marketing con numerosi strumenti, io per i miei progetti, incluso questo blog, uso MailChimp.

Cos’è MailChimp?

MailChimp è uno dei più diffusi strumenti per l’email marketing, anche grazie al suo piano Forever Free, che consente di inviare massimo 12.000 mail al mese a liste di massimo 2.000 iscritti, con un invio di massimo 2.000 mail al giorno. Inoltre è facilmente integrabile nel proprio e-commerce, nei propri account social e in tutti i più diffusi CMS, come WordPress, Joomla!, Magento e PrestaShop. L’unico dettaglio che non gli fa rasentare la perfezione è il fatto che sono in inglese, sia il software che la guida stessa. Dato che fare email marketing non è particolarmente intuitivo, la ricerca di una guida in italiano è quasi obbligata.

Email Marketing con MailChimp

email marketing mailchimpIl libro scritto da Alessandra Farabegoli, giunto alla terza edizione aggiornata a marzo 2016, risponde in pieno alla necessità di una guida dettagliata all’uso di Mailchimp. Consente infatti di impostare il nostro account, la nostra lista di indirizzi mail e la nostra prima newsletter al meglio, spiegando nel dettaglio ogni passo da compiere, analizzando le funzioni presenti. Vengono illustrate alcune funzioni fondamentali (gruppi e segmenti), che consentono di dividere gli indirizzi mail a seconda di quale sia il comportamento degli utenti, il loro genere, la frequenza di ricezione e di apertura delle mail, la loro abitudine a comprare nel nostro ecommerce e molto altro. Fare email marketing infatti richiede un’ottima profilazione degli iscritti, in modo da inviare le email solo alle persone che sono davvero interessate  e che quindi le apriranno. Usare MailChimp (o un altro mailer), consente di personalizzare le proprie email dal punto di vista grafico, ma consente anche di risultare più professionali, oltre che evitare una serie di problemi legati all’invio delle email in modo “artigianale” con Outlook o un altro client di posta:

  • se il messaggio è inviato in conoscenza nascosta (Ccn) o in chiaro (Cc) a molti indirizzi, aumenta la probabilità che venga intercettato dai filtri antispam;
  • se i destinatari sono tutti in Cc, prima o poi qualcuno si arrabbierà, e a ragione, per la divulgazione non autorizzata dei suoi dati personali (indirizzo email e iscrizione alla vostra lista);
  • in ogni caso, chi riceve il messaggio non lo vede come indirizzato a lui o lei, e questo diminuisce le probabilità che apra e legga il  messaggio stesso;
  • se spedisci i messaggi dalla rete aziendale, l’invio contemporaneo di decine o centinaia di mail ingolferà la connessione che tutti usano; inoltre, se avete un indirizzo IP fisso, questo rischierà di finire nelle black list degli spammer, compromettendo anche l’invio di tutti gli altri messaggi che partono da quella rete;
  • inviando una mail dal client di posta, qualunque esso sia, non avrai nessun dato su quante persone l’hanno ricevuto e letto, o hanno fatto clic su uno dei link del messaggio;
  • la gestione delle mailing list deve essere fatta a mano, con perdita di tempo e maggiore probabilità di errori.

(Email Marketing con Mailchimp, A. Farabegoli, pg. IX)

Sfruttando MailChimp o un altro mailer, tutti questi problemi sono risolti, e si aggiungono vantaggi aggiuntivi come la possibilità di inviare le mail a orari programmati o in modo automatico. La mail che arriva alle persone che compilano il form che trovi qui a fianco, parte in modo automatico grazie alle possibilità di programmare gli invii presenti nel piano Forever Free, che consentono di inoltrare in automatico gli ultimi post di questo blog senza che io debba toccare nulla. L’impostazione base l’ho fatta proprio basandomi sul libro di cui stai leggendo la recensione in questo momento.

Con questo libro faccio Email Marketing

La risposta è: dipende. MailChimp è uno strumento per fare email marketing, quindi la risposta in questo caso è si. Ma contemporaneamente è anche no, se si usa Mailchimp per inviare indistintamente a tutti lo stesso messaggio, senza tenere conto di numerosi dati, come la frequenza e l’orario di apertura, l’abitudine a cliccare o meno i link presenti. Email Marketing con MailChimp è una guida a uno degli strumenti di email marketing più diffusi, non un guida sul come fare email marketing. Serve infatti a comprendere tutte le funzionalità di Mailchimp in modo da poterlo sfruttare al meglio nelle proprie campagne di email marketing spiegando, fra le altre cose, come sfruttare appieno i merge tags per personalizzare le email che inviamo.

About Alberto Treleani

Laureato in Storia Medievale, ho frequentato un master in Economia, Management, Valorizzazione e Promozione del Turismo. Seguo con interesse il mondo dei social network. Amo molto la fotografia e il buon cibo, ma non amo fare foto al cibo.
Se ti è piaciuto l'articolo, condividilo.... Share on Facebook1Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn2Email this to someonePrint this page

Rispondi

2 commenti su “Email Marketing con MailChimp