La Notte degli Archivi


A Torino il 16 settembre 2016 si è tenuta la prima edizione della Notte degli Archivi, un evento nato per far scoprire al pubblico i patrimoni degli archivi storici di alcune istituzioni pubbliche e aziende private italiane. Ho approfittato dell’occasione per scoprire archivi storici di aziende e istituzioni torinesi normalmente sconosciuti ai più, con la guida di personaggi d’eccezione.

La mia Notte degli Archivi

La mia notte degli Archivi è iniziata presto, con un giro su un tram storico, dove era stata allestita una mostra di fotografie tratte dall’archivio del Gruppo Torinese Trasporti (GTT). Sul tram io e gli altri partecipanti siamo stati accompagnati alla scoperta della storia della vettura e della GTT da un componente dell’Associazione Torinese Tram Storici (ATTS), che si occupa di restaurare e rendere di nuovo funzionanti tram antichi, e dallo scrittore Enrico Pandiani, il quale ha letto un racconto scritto per l’occasione. Il tutto mentre andavamo in giro nel centro di Torino in tram, su una vettura storica.

La serata è proseguita con una conferenza di Antonio Scurati ??? nella Biblioteca reale di Torino, sullo splendore delle armi, inteso non come esaltazione della guerra fine a se stessa, ma come mezzo usato per ricercare la gloria e l’immortalità attraverso i secoli, dall’epica omerica ai nostri giorni.  A seguire, è stato possibile visitare l’Armeria Reale, un vero e proprio gioiello che consente di comprendere visivamente lo splendore delle armi illustrato da Scurati.

armeria reale torino

L’Armeria Reale di Torino

 

Dopo la visita (fin troppo breve per i miei gusti) all’Armeria Reale, sono andato al Museo Storico Reale Mutua, dove Giuseppe Culicchia ha raccontato la storia del Novecento attraverso gli occhi di un’assicurazione. Alla fine ho potuto visitare l’Archivio e il Museo Storico di Reale Mutua, compagnia di assicurazioni nata a Torino.

Cosa c’entra tutto questo con questo blog?

Ottima domanda. La risposta è più semplice di quello che sembra. Come raccontavo in questo post, i social media sono dei mezzi con cui raccontare storie ed esperienze, che consentono quindi di fare storytelling. La Notte degli Archivi è stata un ottimo esempio di storytelling, dove narratori esperti hanno dato vita a luoghi spesso considerati polverosi e noiosi, gli archivi storici, raccontando storie ispirate a quegli stessi luoghi o spiegando come erano visti e vissuti nei secoli passati. Una vera e propria azione social, che ha portato i torinesi e i turisti che si sono uniti a loro a scoprire storie di cui non immaginavano nemmeno l’esistenza, in luoghi considerati “per pochi eletti”.

About Alberto Treleani

Laureato in Storia Medievale, ho frequentato un master in Economia, Management, Valorizzazione e Promozione del Turismo. Seguo con interesse il mondo dei social network. Amo molto la fotografia e il buon cibo, ma non amo fare foto al cibo.
Se ti è piaciuto l'articolo, condividilo.... Share on Facebook5Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn1Email this to someonePrint this page

Rispondi