Osservatorio Blog 2016


La settimana scorsa è stata pubblicata la terza edizione del Osservatorio Blog. L’Osservatorio Blog 2016 è stato effettuato attraverso un questionario online inviato ai principali blog nel 2015, individuati per numero di utenti unici, esposizione e contenuti. Hanno partecipato alla ricerca 2.134 blogger, appartenenti prevalentemente ai settori moda, lifestyle, bellezza, tecnologia, innovazione, food, design e viaggi.

Gli argomenti più diffusi fra gli intervistati sono Tecnologia, Moda e abbigliamento, Travel. Nella categoria Altro, come viene riportato nella ricerca, una buona percentuale di blogger preferisce specificare in modo diverso il tema del proprio blog e non rientra in nessuna delle categorie delineate dallo studio, o perché il blog tratta contemporaneamente di svariati argomenti (intrattenimento, gaming) o perché i temi curati sono specifici o specialistici (imprenditoria al femminile, racconti, ambiente e cambiamenti climatici).

blog-2016-1

La maggioranza assoluta degli intervistati dichiara di pubblicare sul proprio blog pensieri o esperienze personali, mentre subito dopo vengono pubblicati comunicati stampa, articoli scritti in collaborazione con partner e post legati agli eventi e all’attualità.

blog-2016-2

Fra gli intervistati, possiamo notare come la maggioranza abbia fra le 10.000 e le 50.000 visite uniche mensili. Ciò che mi preoccupa è vedere che il 6,25 % dei 2.134 blogger intervistati, vale a dire 133 blogger, non sa dichiarare il numero di visite del proprio blog. Il fatto di non sapere quante persone leggono i contenuti prodotti da un blogger, rende impossibile migliorare la programmazione dei post, gli argomenti da trattare e diventa impossibile valutare come monetizzare il blog.

blog-2016-3

Allo stesso modo è estremamente preoccupante il fatto che il 10,53% dei blogger intervistati non misuri il livello di engagement del proprio blog, ignorando quindi numero di lettori, follower sui social network e condivisioni degli articoli del blog. Non sapere quante persone leggono e condividono gli articoli scritti rende inutile, a mio avviso, scrivere su un blog. Se l’obiettivo è scrivere per se stessi, tanto vale tenere un diario. Se invece l’obiettivo è portare lettori sui nostri articoli, allora è bene sapere quante persone leggono, cosa e se viene condiviso.

blog-2016-4

Ultimo dato che voglio commentare è l’uso dei social network da parte dei blogger intervistati. Facebook è usato dal 92,86% dei blogger, e se vogliamo questo dato era abbastanza scontato. Twitter e Google Plus, due social in crisi per ragioni molto diverse, sono comunque considerati molto importanti dai blogger intervistati. Twitter, con la sua immediatezza riassunta in 140 caratteri, è molto amato per condividere articoli o frasi tratte dagli articoli stessi, Google Plus per condividere i propri articoli con la non troppo segreta speranza che, condividendo qualcosa nel social di Big G, questo aiuti almeno in parte il posizionamento del blog. Il 2,8% degli intervistati dichiara di non usare i social network in relazione al proprio lavoro di blogger.

blog-2016-5

A questo link potete scaricare il rapporto completo, che analizza anche le fonti di guadagno legate ai blog.

About Alberto Treleani

Laureato in Storia Medievale, ho frequentato un master in Economia, Management, Valorizzazione e Promozione del Turismo. Seguo con interesse il mondo dei social network. Amo molto la fotografia e il buon cibo, ma non amo fare foto al cibo.
Se ti è piaciuto l'articolo, condividilo.... Share on Facebook1Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn2Email this to someonePrint this page

Rispondi