Una notte al social museo – Europa


La scorsa settimana abbiamo analizzato cinque musei italiani, mentre oggi li confronteremo con cinque musei europei, usando lo stesso schema della scorsa settimana.

Come per i musei italiani i dati qui riportati sono stati ottenuti con http://sociograph.io

Museo del Louvre, Parigi

Pagina ufficiale: https://it-it.facebook.com/museedulouvre

Badge: Si

Fan: 1.966.454

Registrazioni: 1.909.147

Pagine Fake: 30. Totale fan: 10.736. Totale registrazioni: 210.203

Totale like pagina ufficiale: 42.014

Totale condivisioni pagina ufficiale: 4016

Totale commenti pagina ufficiale: 568

Numero di follower su Twitter (profilo ufficiale @MuseeLouvre ): 690.000

Museo della Musica, Basilea

Pagina ufficiale: https://www.facebook.com/historischesmuseumbasel

Link pagina ufficiale:

Badge: No

Fan: 5.014

Registrazioni: 639

Pagine Fake: 1. Totale fan: 32. Totale registrazioni: 71

Totale like pagina ufficiale: 57

Totale condivisioni pagina ufficiale: 20

Totale commenti pagina ufficiale: 3

Numero di Follower su Twitter (profilo ufficiale @HistMuseumBs): 2.172

Museo Guggenheim, Bilbao

Pagina ufficiale: https://www.facebook.com/guggenheimbilbaomuseo

Badge: Si

Fan: 207.800

Registrazioni: 214.817

Pagine Fake: 20. Totale fan: 3.505. Totale registrazioni: 10.707

Totale like pagina ufficiale: 5.549

Totale condivisioni pagina ufficiale: 812

Totale commenti pagina ufficiale: 114

Numero di Follower su Twitter (profilo ufficiale @MuseoGuggenheim): 179.000

British museum, Londra

Pagina ufficiale: https://www.facebook.com/britishmuseum

Badge: No

Fan: 1.017.944

Registrazioni: 637.711

Pagine Fake: 1. Totale fan: 1.315. Totale registrazioni: 0

Totale like pagina ufficiale: 42.558

Totale condivisioni pagina ufficiale: 8722

Totale commenti pagina ufficiale: 751

Numero di Follower su Twitter (profilo ufficiale @britishmuseum): 683.000

Musei vaticani, Città del Vaticano

Pagina ufficiale: https://www.facebook.com/Vatican-Museums-Musei-Vaticani-27148672146/

Badge: No

Fan: 143.032

Registrazioni: 296.827

Pagine Fake: 11. Totale fan: 2.870. Totale registrazioni: 18.377

Totale like pagina ufficiale: 0

Totale condivisioni pagina ufficiale: 0

Totale commenti pagina ufficiale: 0

Numero di Follower su Twitter (profilo ufficiale: Assente ): 0

 

 

Una analogia con i musei italiani è che la certificazione della pagina Facebook non è presente in tutti i casi, probabilmente a causa di differenti strategie social. Le sorprese invece arrivano guardando il numero delle pagine fake create automaticamente dagli utenti taggando foto o durante i check-in. Il British Museum di Londra ha con molta probabilità attivato una campagna periodica di controllo in merito alle pagine non ufficiali, con la conseguente azione di assorbimento di queste pagine. Ciò consente di integrare i like e i check-in delle pagine fake in quella ufficiale, potendo quindi presentare dati completi nei report di gestione.

Per quanto non siano infatti i valori più importanti da analizzare, like e check-in fanno sempre bella figura in un report sulle attività social. Poter assorbire più di 200.000 registrazioni, come nel caso del Museo del Louvre, consente di comprendere meglio quante persone, mentre entrano, con un paio di clic dicono “sono al Louvre”, senza perdere dati preziosi in altre pagine.

I dati più interessanti e utili sono quelli delle interazioni con i post e con i tweet: non pubblicare nulla su Facebook, come nel caso dei Musei Vaticani, equivale a non parlare con i propri fan. Bisogna però precisare che sul sito dei Musei Vaticani non sono indicati account social, quindi la pagina che ho indicato è quella che, visti i like presenti, sembra essere quella ufficiale, ma non c’è la certezza.

La lezione più importante che possiamo imparare da questi confronti è che la cultura è social. Che lo si voglia o no. Gli utenti stessi, se non trovano subito il loro museo preferito sui social network si organizzano creando pagine, gruppi, account twitter, instagram… per parlare dei musei e delle opere contenute al loro interno. I musei possono fare tutto questo e, soprattutto, possono narrare storie racchiuse al loro interno come nessun altro, proprio perché per loro natura raccolgono numerose storie.

La cultura è narrazione. I social sono una fenomenale piazza globale dove si intrecciano miliardi di storie. Come stanno raccontando le loro storie i musei?

Nei commenti dite la vostra mi raccomando.

About Alberto Treleani

Laureato in Storia Medievale, ho frequentato un master in Economia, Management, Valorizzazione e Promozione del Turismo. Seguo con interesse il mondo dei social network. Amo molto la fotografia e il buon cibo, ma non amo fare foto al cibo.

Se ti è piaciuto l'articolo, condividilo.... Share on Facebook5Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Rispondi