Buon Compleanno Culturasocial.it


Un’anno fa, per la precisione il 14 dicembre 2015, nasceva ufficialmente questo blog con la pubblicazione del primo articolo, dedicato ai social network nel marketing. Da allora è passato un anno, e sono stati pubblicati 66 articoli, fra recensioni, articoli dedicate alle ultime news, analisi di report come, ultimo pubblicato, quello sull’Osservatorio Blog 2016.

Nel corso dei mesi molto è cambiato, sia sul blog (la grafica in primis) sia nel mondo, e un evento importante come l’elezione di Donald Trump ha fatto parlare il mondo ed è stato registrato anche su questo blog. Non come articolo, e infatti se sfruttate lo strumento ricerca non troverete risultati relativi all’elezione di Trump, ma sulle statistiche degli accessi. Quando apro il mio account di Google Analytics nella sezione lingue, trovo un risultato interessante

lingue culturasocial

Quello che potete ammirare alla riga 5 viene definito come referral spam, che si manifesta attraverso l’utilizzo di un di un software che, molto similmente ai più noti spider (come Googlebot), scansiona la rete visitando un numero elevatissimo di siti web. La scansione, però, solitamente, viene eseguita con una particolarità: falsando lo user-agent(la sequenza di caratteri che identifica i dettagli degli utenti che navigano un sito web) in modo che il referer, ovvero la parte che indica il sito web di provenienza dell’utente, indichi uno specifico URL. Nel caso specifico, appare una frase che invita a votare per Trump, portando la campagna elettorale americana nelle statistiche dei siti di mezzo mondo.

Come sono arrivate le persone sul blog? Un terzo delle sessioni registrate in arrivo dai social è arrivata da Facebook, dove condivido regolarmente gli articoli che scrivo, mentre Twitter, Google Plus e Linkedin si dividono buona parte delle visite restanti. Molte visite sono arrivate grazie alla classica ricerca internet, dato che dimostra come i contenuti prodotti si rivelino interessanti e utili.

Progetti per il futuro?

L’esperienza accumulata mi spinge a continuare a gestire questo blog e a scrivere ancora, migliorando nello stesso tempo il blog stesso, apportando qualche piccola modifica grafica e migliorandone l’ottimizzazione per fare in modo che i motori di ricerca, Google in primis, possano trovare i contenuti più interessanti per le query di ricerca degli utenti senza fatica. Di conseguenza, anche nei prossimi mesi e anni pubblicherò articoli sui social, internet e le possibili integrazioni con la cultura, sia quotidiana sia più colta, come quella dei musei.

About Alberto Treleani

Laureato in Storia Medievale, ho frequentato un master in Economia, Management, Valorizzazione e Promozione del Turismo. Seguo con interesse il mondo dei social network. Amo molto la fotografia e il buon cibo, ma non amo fare foto al cibo.
Se ti è piaciuto l'articolo, condividilo.... Share on Facebook5Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn1Email this to someonePrint this page

Rispondi